Luban-Plozza Boris
* San Gallo, 29 VI 1923. Medico e scrittore. Originario del Grigioni italiano, si è laureato in medicina e chirurgia a Berna. Allievo e amico di Michael Balint e di Erich Fromm, conduce gruppi e seminari Balint e dal 1971 coordina a livello scientifico gli incontri intern. Balint di Ascona per la formazione psicologica del medico. Membro fondatore dell'Associazione Intern. di Medicina Psicosomatica, è presidente dell'Unione Europea di Medicina Sociale, della Fondazione Intern. “Erich Fromm” con sede a Firenze e pres. dell'Associazione svizzera degli scrittori medici. Docente di medicina psicosomatica presso la Scuola di specializzazione in psichiatria dell'Univ. di Milano nel 1969 e prof. ad honorem presso l'Univ. di Heidelberg, dal 1973, è stato incaricato di psicologia medica presso l'Univ. di Friburgo in Brisgovia. Ha ricevuto molti premi e distinzioni per la sua attività scientifica e culturale tra i quali, i più recenti sono: il Premio San Luca per la medicina umanistica (1987), la medaglia d'oro al merito della Sanità Pubblica (1988), il Premio Grigionese per la cultura (1988) e il Premio intern. Albert Schweizer for Humanities, conferito contemporaneamente per la medicina a G. H. Hitchings. Dal 1966 dirige la clinica S. Croce di Locarno. È autore dei testi di alcune canzoni popolari messe in musica da compositori grigionesi e si è accupato del fenomeno musicale cercando di definire il rapporto fra musica e psiche nel libro Il terzo orecchio; appunti per una prospettiva psicologica del linguaggio dei suoni che ha scritto in collab. con M. Delli Ponti e pubbl. nel 1986 dal Centro Scientifico Torinese.